La pizza all’oro nel ristorante “Da Robert” a Jesolo, si chiama “Mimi La Regina d’Oro 24K” e costa ben 99 euro. Ci si chiede quali ingredienti siano introdotti nel celebre lievitato per giungere ad un prezzo simile. Ed è lo stesso Robert Nedea, il titolare del locale, ha spiegarne la composizione. Fior di latte, salsa di pomodoro, 200 grammi di burrata di bufala (preferita la burrata alla bufala per questioni di “stile“), il tutto con foglie e sfilacci d’oro “sparsi come briciole“. Oro commestibile, ovviamente: “L’oro è l’unico metallo puro commestibile – spiega Robert – da sempre è simbolo di potere. Anche mangiarlo fa sentire una persona forte, potente“.

L’idea è nata grazie a suo figlio, Alessandro, che gli fece notare come nei ristoranti a Dubai cospargano d’oro le bistecche: “Le vendono a mille dollari – disse al padre – dovremmo farlo anche noi sulle nostre pizze!“. Dopo due mesi dall’aggiunta sul menu Robert si dice soddisfatto di riuscire ad avere “tra i quattro e i cinque clienti settimanali” che ordinano la pizza all’oro. Addirittura “la settimana scorsa ne abbiamo vendute cinque in una sera!“. Ad ordinarla di solito sono i “turisti stranieri” ma non mancano occasioni in cui il piatto finisce nelle tavole di “albergatori locali e giovani che vogliono strafare“.

Chi la compra “lo fa per impressionare”: la pizza accompagnata al tavolo sulle note di “We Are the Champions

Infatti “chi compra la pizza d’oro lo fa per impressionare” e non mancano mance di almeno “25 euro“, proprio perché si tratta di persone che possono permetterselo e non si fanno mancare “anche una bottiglia di champagne“. Ad essere speciale è anche il servizio al tavolo, accompagnato dalle note della canzone “We Are the Champions“. Inoltre, se il cliente approva, “facciamo sapere a tutto il locale che l’hanno ordinata“.

Robert acquista le “pepite” su internet “da una ditta specializzata in oro commestibile 100% alimentare“. Si tratta di un ingrediente generalmente utilizzato nelle pasticcerie, in particolar modo “in Francia, in Spagna e nei paesi arabi“.

Pizza all’oro: la più costosa al mondo con foglie d’oro, la pizzeria a Jesolo, pizza con oro a Los Angeles, oro commestibile, la polemica social della pizza di Flavio Briatore

Vedi anche: Il piccolo borgo di Tramonti che fece conoscere la pizza al nord e al mondo

La pizza con foglie d’oro più costosa al mondo vale 2mila dollari: si tratta di sottili foglie di oro 24 carati che provengono dall’Ecuador. La pizza è introdotta nel menu del ristorante “Industry Kitchen” di New York.

Il ristorante di Robert a Jesolo si chiama “Da Robert“, dove è possibile ordinare la pizza all’oro da 99 euro.

Lo youtuber Nick Radogna, in trasferta a Los Angeles per girare nuovi video da mostrare ai suoi 1,2 milioni di iscritti, ha realizzato un panzerotto dal valore di 2mila dollari. Anche in questo caso è stato ricoperto con foglie d’oro.

L’oro è commestibile in piccolissime quantità di polvere o foglie d’oro, purché si tratti di oro fino (quindi oro puro, 24 carati, o in lega argento 999).

La pizza all’oro di Robert Nedea ricorda un po’ la recente polemica scoppiata riguardo la pizza venduta a 65 euro nel ristorante Crazy Pizza di Flavio Briatore, vicenda che ha indignato gran parte degli italiani. Ma Robert, residente a Jesolo da trent’anni, specifica che la sua Mimi Regina d’Oronon c’entra niente con questa polemica“. Perché la sua pizza l’hanno inventata “due mesi fa” e comunque anche nel suo caso “le proteste non mancano: sui social la trovano inutile“. Tuttavia “il lusso va pagato“. Dopo aver pubblicizzato la sua pizza d’oro ha detto di aver ricevuto oltre 800 richieste di amicizia sui social e che riesce a venderne quattro o cinque alla settimana sebbene l’esorbitante prezzo di 99 euro.

https://chronist.it/2022/02/18/pizza-alla-marinara-in-una-bustina-la-nuova-invenzione-del-masterchef-valerio-braschi/