Max Giusti racconta in un’intervista rilasciata al Il Messaggero, riguardo la fine della sua storia con la giornalista Selvaggia Lucarelli.

Il conduttore e comico Max Giusti, apre il suo cuore e racconta riguardo la fine della sua storia con Selvaggia Lucarelli. Una storia d’amore durata ben 7 anni. Il cupido dell’ex coppia fu Teo Mammuccari, nel lontano 1997 che, tra l’altro pare avesse anche lui una particolare simpatia per la giornalista. Ad ogni modo l’attore ha chiosato spiegando che, nonostante tutto, Giusti continua ad avere stima verso l’ex fidanzata:

“È sempre lei. Di persona non la vedo da tempo, posso non condividere quello che fa, ma la stimo e la rispetto. Se ci siamo lasciati male? No”.

Esordisce così Max Giusti, chiarendo definitivamente la vicenda, spezzando anche una lancia in favore della Lucarelli.

Perché Max Giusti e Selvaggia Lucarelli si sono lasciati?

Il comico Max Giusti, prosegue la sua intervista, spiegando le motivazioni che hanno spinto l’ex coppia a dirsi definitivamente “addio“:

“Tra noi è finita perché abbiamo capito che era ormai era tutto già finito e abbiamo chiuso. Però abbiamo sempre mantenuto un rapporto di stima reciproca in questi anni”.

Potrebbe interessarti anche Intervista esclusiva a Max Giusti: “Quella volta con Raffaella Carrà che…”

Età, vita privata, famiglia, madre, padre, moglie, figli, malattia di Max Giusti

Max Giusti è un artista molto apprezzato dal pubblico, per via della sua simpatia e spontaneità. Nasce il 28 luglio del 1968 a Roma. La sua famiglia è sempre stata molto unita. Suo padre padre, originario delle Marche, di professione meccanico, mentre la madre, di origini sarde, svolgeva il lavoro della commessa. Riguardo la vita privata di Max Giusti, invece, nel 2009 convola a nozze con Benedetta Bellini. Dalla loro storia d’amore nascono due figli, Matteo nel 2010, mentre Caterina nel 2012. Oltre ciò, il conduttore ha vissuto anche momenti particolarmente difficili per via della paralisi facciale che lo ha colpito. L’episodio si è verificato fra il 2016 e il 2019, durante le riprese dello show Boom, dove ad un certo punto Giusti ha avuto una paresi facciale, a metà volto. Nonostante ciò, il presentatore ha deciso di andare avanti senza arrestare tutto il lavoro, fino a quando però ha ritenuto necessario fermarsi a causa del dolore insostenibile. Giusti, infatti, per un periodo di tempo, ha dovuto disdire tutti gli impegni professionali. Fortunatamente, però, grazie all’equipe medica che si è occupata delle sua malattia, il comico ha superato tutta la fase critica senza grossi problemi, proseguendo tutte le cure del caso.

Continua a leggere su Chronist.it