Tragico incidente a Galliera Veneta: il giovane è deceduto a seguito di una caduta da un capannone e dopo giorni di coma

Cade dal tetto per recuperare un pallone, Simone muore a 22 anni. Simone Bonato, un ragazzo di 22 anni di Galliera Veneta, è morto dopo giorni di coma a seguito di un tragico incidente. Circa 20 giorni fa, Simone era caduto dal tetto di un capannone mentre cercava di recuperare un pallone.

Al momento dell’incidente, Simone si trovava con un gruppo di amici in via Papa Luciani a San Martino di Lupari. I ragazzi si erano riuniti per giocare a calcio. Quando la palla è finita sul tetto di un capannone, Simone si è offerto di andare a recuperarla.

Secondo le ricostruzioni, il tetto non ha retto il peso del giovane, che è caduto a terra e ha battuto violentemente la testa. Gli amici che avevano assistito alla scena hanno dato l’allarme. Simone è stato quindi trasportato dai soccorritori a Padova, dove le sue condizioni erano apparse subito gravi.

Cade dal tetto per recuperare un pallone, Simone muore a 22 anni

Nella caduta, Simone ha riportato un trauma cranico. Per questo, i medici hanno deciso di procedere con un’operazione d’urgenza. Dal giorno dell’incidente, il 22enne non si è più risvegliato e, dopo 18 giorni di coma, è deceduto nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Padova.

La famiglia di Simone ha disposto la donazione degli organi. Il Comune dove il giovane risiedeva ha condiviso sui social un messaggio del sindaco Italo Perfetti: “A fronte della prematura scomparsa del nostro giovanissimo concittadino Simone Bonato, mi unisco, assieme a tutta l’Amministrazione Comunale al dolore di tutti i suoi familiari, porgendo sentite condoglianze da parte mia e di tutta la comunità di Galliera Veneta”.

Gli amici di Simone, dopo aver appreso dell’aggravarsi delle sue condizioni, erano andati in ospedale a Padova a trovarlo, per dare al 22enne l’ultimo saluto e per manifestare la loro vicinanza ai suoi familiari. Conoscendo la passione di Simone per le canzoni del trapper Sfera Ebbasta, avevano contattato l’artista per chiedergli di dedicare al loro compagno un video. Gionata Boschetti, il nome con cui il cantante è registrato all’anagrafe, ha risposto all’appello e in un breve filmato si è rivolto direttamente al 22enne: “Ciao, Simone, mi raccomando, rimettiti presto. Fai il bravo, ti mando un bacio”.

Continua a leggere su Chronist.it