Un 12enne per girare un video su Tiktok ha sparato accidentalmente al fratello minore di 11 anni con la pistola del padre

Ancora un tragico incidente in cui a perdere la vita sono stati due giovanissimi fratelli di 11 e 12 anni, e ancora una volta di mezzo ci sono i social, in questo caso TikTok. L’assurdo e drammatico episodio si è consumato in Pakistan e secondo le autorità del luogo un 12enne ha sparato per errore al suo fratellino di 11 anni. Poi straziato dal dolore, si è tolto la vita con la stessa arma che aveva in mano.

In un comunicato della polizia si evince che la rivoltella appartenesse al padre dei giovani, un commerciante di animali. L’uomo teneva con sé l’arma per sicurezza, custodendola segretamente e soprattutto lontano dalla curiosità dei figli. Così, però, non è stato. Lo ha confermato la sorella dei due giovani affermando che il fratello maggiore ha sottratto in segreto l’arma per girare un video su TikTok.

Il Pakistan, nel 2020 e nel 2021, aveva ordinato alcuni divieti per la piattaforma di video sharing cinese per via della violazione del colosso asiatico delle leggi locali e delle norme relative al caricamento di contenuti non adatti. Tuttavia, di recente, tali divieti erano stati revocati a seguito di rassicurazioni da parte di TikTok sulla condivisione dei contenuti. Chi avrebbe violato determinati parametri sarebbe andato incontro a restrizioni sulla piattaforma.

Continua a leggere su Chronist.it