Alessandro Cantafio aveva 33 anni e da pochi mesi era padre di un bimbo. Nella serata di venerdì 27 ottobre, sulla via del mare, ad Aprilia, è rimasto vittima di un tragico incidente stradale. A bordo della sua moto, infatti, l’uomo si è scontrato frontalmente contro una Smart. Nonostante l’arrivo tempestivo dei soccorsi, per il 33enne non c’era già più nulla da fare.

Le parole della moglie della vittima

Nel frattempo, Runa, la moglie della vittima, preoccupata per il mancato rientro a casa era andata a cercare il marito insieme al figlio di 9 mesi. Purtroppo per lei e per il piccolo, però, si sono imbattuti nell’incidente mortale e hanno visto il loro amato marito e padre riverso senza vita vicino alla moto. A tal proposito, la moglie di Alessandro Cantafio ha raccontato: “Alessandro stava semplicemente tornando dal lavoro e invece non è mai arrivato a casa e ha lasciato me e il nostro bimbo di appena nove mesi”.

Potrebbe interessarti anche: Rapita al rave e torturata da Hamas, Shani è stata uccisa a 22 anni: “quegli animali le hanno tagliato la testa”

Il cordoglio per la morte di Alessandro Cantafio

La notizia del decesso del 33enne Alessandro Cantafio si è diffusa in tutta la comunità che si è stretta attorno alla famiglia della vittima. Tra i tanti messaggi di cordoglio apparsi sui social, Agnese scrive: “T’ho vissuto poco ma bene. Tanto da capire che persona c’era dietro gli occhi, tra i più belli che io abbia mai visto. Andavi oltre le apparenze, erano altre le cose che a te interessavano, non a caso eri e sei contornato di gente bella…un figlio, un compagno, un fratello ed ora soprattutto un papà, coccolone e coccolato. Mancherai infinitamente alla tua famiglia, e tanto a noi che abbiamo avuto l’onore di conoscerti e passare belle ore insieme. Abbi cura di splendere come splendevi qui”.

Continua a leggere su Chronist.it